Tralummescuro – Francesco Guccini

Un libro da ascoltare. Ho letto molte recensioni poco entusiaste di questo libro del grande Guccini che rievoca la vita come era una volta nel suo paese natio: Pavana. Certo chi non ha vissuto quegli anni non può che trovare questo libro un semplice ricordo nostalgico dei tempi che furono, ma chi è nato negli anni 40 o 50 non può che trovare in queste pagine una fantasia di sapori, profumi e atmosfere di una volta che ormai non ci sono più. Sarà un bene o male che la vita sia cambiata come è cambiata e che certi borghi come Pavana ormai siano abbandonati al loro destino ? Non è nè un bene nè un male in assoluto ma probabilmente la società poteva avrebbe potuto svilupparsi secondo una via di mezzo fra antico e moderno in modo da sfruttare al massimo ciò la modernità mette a disposizione senza però perdere certi aspetti positivi di un passato che naturalmente non potrà tornare più. Altro aspetto da non trascurare di questo libro: è più un libro da ascoltare che leggere. La voce che ci legge queste pagine rispettando le parole e le espressioni in dialetto è veramente fantastica. Non è Francesco Guccini a leggere ma a volte sembra proprio di sentire il suo intercalare quando nei suoi concerti intratteneva il pubblico fra un pezzo e l’altro oppure commentava il pezzo che s

Se vuoi puoi condividere sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *