Il pesce che scese dall’albero – Francesco Riva

La dislessia questa sconosciuta. A volte quando un testo scorre bene, è semplice, ironico e parla banalmente di vita vissuta, può apparire un testo elementare e di poco valore. Forse è anche così, ma resta il fatto che la lettura (o l’ascolto nel caso di un audiolibro) di questo breve romanzo autobiografico di un bambino dislessico scorre senza annoiare e si arriva alla fine in batter d’occhio. Già il fatto che si tratti di una storia vera, di vita vissuta personalmente mi predispone sempre bene verso una lettura e così è accaduto anche in questo caso. Comunque anche se “banale” penso che conoscere il punto di vista di chi subisce questa malattia spesso trascurata e ignorata sia sempre una bella esperienza per comprendere il proprio prossimo. Insomma spendere due o tre giorni per leggere questo breve romanzo non penso sia alla fine tempo sprecato.

Se vuoi puoi condividere sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *